La città di Arbe (Rab)

Nell’entrata dela città vecchia di Arbe vi attende la piazza di San Cristoforo, dove c’è una fontana con due sculture, e cioè di Califronte e della pastorella Carla, presi dalla leggenda di castità e di amore infelice. La città è un centro medievale cinta da grandi mura di roccia, che il parte la cingono ancora. La città vecchia è dominata da quattro campane in stilo romantico.

In passato Arbe è stata villaggio romano a cui cesare Ottaviano Augusto diede il ruolo di città e lo proclamò municipio, cioè le diede l’indipendenza, 10 anni prima di Cristo, però dagli scritti si può dedure che la città esisteva molto prima ancora.

Se amate simili vecchie città con tracce di lunga storia e cultura, nella città di Arbe vi sentirete come a casa vostra. Sopra molti portali gotici e rinascimentali si trovano dei stemmi gentilizi di molte famiglie nobili che un tempo erano i padroni della città, e di cui i discendenti sono oggi i vostri gentili anfitrioni.

Subito vicino alla muraglia si trova un parco bellissimo Komrčar, sotto cui c’è un viale da passeggio e lo stabilimento balneare. Nell’ombra dei pini centenari, il verde della natura vergine, l’odore di resina e l’azzurro mare potete passare le vacanze senza peraltro rinunciare alle comodità cittadine.